Come disse qualcuno "giorno per giorno, accumulo la mia porzione di cenere".

Ebbene questo mio ultimo post perchè vorrei ringraziare.

Ringraziare tutti coloro che mi hanno disintegrato, emulato, copiato, preso in giro, giocato a bersaglio con il mio cuore, con le mie emozioni ma sopratutto calpestato il mio nome. Ringraziare chi si è proclamato "sorella d'inchiostro" solo per copiare i miei scritti, emulare i miei modi ma sopratutto incollarsi addosso la mia personalità e che sopratutto ora, a distanza di tempo continua a cercare il mio nome nel web solo per poter assaggiare le mie emotività che le fan da musa per i suoi stupidi ed insensati scarabocchi.

Ringraziare chi in cinque anni su Fb mi ha bannato per ben 40 volte.

Ringraziare chi di selvaggio ha solo l'invadenza, i modi arroganti e presuntuosi di credersi talmente importante da poter sparlare della mia persona senza avermi mai conosciuto.

Ringrazio inoltre tutte le damigelle di corte per avermi evitato solo perchè ritenuta pericolosa.

Ringrazio anche i lupi solitari che han provato a mordermi ma si sono rotti i denti; coloro che hanno provato ad attraversarmi da parte a parte come fossero dei gladiatori ma che poi son caduti sotto le frecce del mio essere selvatico.

Ringrazio anche i pochi, amici, che mi hanno saputo apprezzare, accettare per l'essere errato e terribilmente brutale che sono senza provare a modellarmi in alcun modo.

Ebbene si, lo sono. Pericolosa. Se apro le cosce è per godere e non di certo per tenermi un uomo. Se amo è per farmi rompere tutta e non di certo perchè io debba riempire la mia vita con un'altro essere. Se scrivo è perchè eiaculo orgasmi mentali e dolori di pelle da sotto le dita e non di certo per sedurre - ammagliare - raccattare seguaci.

Se sono quel che sono è solo perchè dinanzi alla vita non ho mai piegato il capo e qualora è successo era solo per succhiare meglio linfa, dai suoi insegnamenti. Se sono quel che sono è perchè sono arrogante - solipsista - imprendibile - selvatica - sublime e una grandissima stronza. Questo sono. Non ho pretese di grandezza ma quello che partorisco, ne conosco solo io il dolore e lo smembramento a cui vengo sottoposta per cui che nessuno osi pronunciare il mio nome senza prima, avermi masticata dentro ed essendo velenosa, credo nessuna mi abbia veramente assaggiata. Ahimè.

Ringrazio infine coloro che mi hanno letta, apprezzando le mie sciocche parole.

Ringrazio infine il mio Demonio. I contrari non sono fatti per stare assieme, come spesso hai urlato eppure, se schianto fosse il nome dell'amore allora, tu, sei stato, il mio più bello schianto della vita.

Lascio questo post-it. per l'arrogante che sono, ai posteri. Cosa che a nessuno fregherebbe un cazzo, di dove io stia andando, dove sono ora e sopratutto da dove provengo. Resta di fatto, che io sono Isabel De Santis e non sono nata per piacervi!

Ossequi

Isabel De Santis (l'originale)

Scritto da Isabel De Santis

Con tag #Nero Desiderio

Repost 0